Campiglia.IT
MARTEDÌ 7 FEBBRAIO 2023 | 58 visitatori on-line | VISITE DAL 3 OTTOBRE 2002: 398006


ico_ristorante.gif
 DOVE MANGIARE
 E ALLOGGIARE


Benvenuto su Campiglia.IT
Se non conosci il nostro paese, ti suggeriamo di iniziare la visita dalla sezione comune oppure dalla sezione parrocchia.
COMUNE | PARROCCHIA
FORUM

L'utilizzo del forum implica la lettura integrale dell'informativa art. 13 "Codice in materia di protezione dei dati personali" e la sua accettazione.

Argomento proposto da grezzo
Ultimo commento inserito il 15/07/2021 19:25:32 - 989 risposte al forum
Amici di donPa e C.
Credo sia giunto il momento, e spero lo troviate equo, di riunire qui tutte le voci sparse nei vari forum, gruppi, articoli, in sostegno dell’ uomo tanto condannato e contestato per aver negato riconoscimento (non quello legale) ad un figlio presunto.
Trovo che i numerosi tentativi di "far parlare" anche l'altra faccia della medaglia, e di restituire dignità a chi, tanto calpestato e umiliato, è costretto a negarsi e a vivere nel silenzio la sua dolorosa "battaglia", e tutto per non aver aperto il cuore proprio in questo forum, vadano accolti e riuniti sotto un'unica voce, quella dei semplici, dei più piccoli, di coloro che sperano, di coloro che amano, lontano dai riflettori e dalle telecamere.
Io non so se il donpa fosse davvero il padre di quel piccolo o qualcuno che è a lui molto vicino, ma mi piace pensare di dedicare loro uno spazio di rinascita...grazie a chi vorrà accogliere questo invito e contribuire a sollevare gli animi di chi, ormai senza voce, aspetta ancora un cenno, una parola, una carezza.
INSERSCI IL TUO COMMENTO

INSERISCI IL TUO COMMENTO
Codice di verifica: 55940
Inserisci codice di verifica: 

Autore: 


Ho preso visione ed accetto il regolamento del forum esposto alla pagina Forum

  
Risposta inserita da arianna il 18/12/2012 18:48:09


per "Chi non ha perso" 18 12 2012

No, non credo siano necessari ulteriori chiarimenti Rileggendo i miei interventi, a partire dai meno recenti, sono certa che Raffaella non avrà trovato traccia dei toni o contenuti minacciosi che rimprovera, che forse ha solo immaginato
L’ intervento più recente era poi talmente generico !In particolare nei primi tre punti , dove il richiamo invitava a repliche un po’ meno vaghe e superficiali o tendenziose
Gli assillanti canzonatori ripetuti “tanto ci sarete tutti” segnalavano troppa presunzione da parte sua nel ritenere che qui non sia in grado di intendere e volere nel sostenere e dimostrare una scelta alternativa Nell’insinuare l’incoerenza tra ciò che si dice (si sono condivise e partecipate attività passate ma non si intende ripetere più l’esperienza e sostenerne lo “spirito”) e ciò che si è scelto di fare, secondo coscienza e oramai con cognizione della causa
…Qualcuno si è messo a disposizione . Questo anziché rappacificare e confermare la nostra disponibilità e testimonianza, spaventa? Nasce da questo, la richiesta di Raffaella e la sua infondata insinuazione?
Con cauta doverosa presunzione, considerato che ho scritto personalmente l’intervento equivocato, aggiungo che dietro quel “se ancora sopravvive” ,anche un lettore poco esperto, ma un po’ meno accecato da tale e tanta febbrile attesa, leggerebbe non una minaccia …Ma l’augurio o la conferma che sulla persona, - ma oramai forse ci ci sta riferendo a due entità diverse o separate- non abbia preso o prenda più il sopravvento l’attività pubblica spettacolare con cui è stata spesso confusa. Per quanto mi riguarda ognuno è libero di adulterare la realtà di cui si circonda , evitando -se possibile -di trascinare gli altri verso ciò che non è più o forse non è mai stato



RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da mosaico il 18/12/2012 16:43:16
excatologo

...magari a volte sarebbe sufficiente una lettura meno superficiale e frettolosa e soprattutto meno faziosa, per non cadere in certe ripetitive, prevedibili trappole
Ad esempio, Fede, non ti sei accorto/a che c'è già una persona che si firma con il tuo nome?
Prima di tutto il buon senso dovrebbe guidarci ad intraprendere la lettura degli interventi (soprattutto di quelli che provocano in noi reazioni bellicose e spesso paradosse)con ben altro spirito
Senza schieramenti preconcetti , cercando di leggere - tra le righe - il senso degli interventi e dell' impotenza che nasce dalla urgenza e mancanza di dialogo vero e assenza di chiara visione delle finalità ultime Che tra il timore di una congiura tra invidiosi ed un complotto internazionale, potrebbero essere sfuggite al nostro limitato orizzonte


RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da Spada il 18/12/2012 14:27:44
Sempre più surreale il confronto con i fan dell'(ex?) don. Le cose "precise" scritte da Raffaella sono semplicemente lo scandalo per una parola di un utente estrapolata dal contesto e che evidentemente necessita di un chiarimento.
Il resto, una finta ironia, una seccata irritazione poi, infine la richiesta di chiudere il forum. Curioso, quando il tribunale ha riconosciuto la paternità di spoladore, sempre su queste pagine a "Pimpy" è stato augurato di SPARIRE (anche questo ve l'hanno insegnato ai corsi?) mentre una saggia madre di famiglia l'ha "rimproverata" dicendo che avrebbe dovuto serbare il segreto, insabbiare, insabbiare, per un fine più grande...sono solo io a tenere a stento il vomito?
Qui i toni sono sempre stati pacati, Fede, e per entrare nel dettaglio, nell'evidente impossibilità da parte tua e vostra di accettare REALMENTE le diversità di vedute, qui si sottolinea con forza la spregiudicatezza, l'abuso delle fragilità psichiche delle persone, il cinismo ed il culto della personalità che ruotano attorno al personaggio, perdipiù usando il Vangelo. Su queste cose non c'è MAI stato dialogo con te o altri, ma solo accuse di maldicenza.
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da Fede il 18/12/2012 08:44:52
Raffaella ha scritto delle cose precise che furbamente state saltando a piè pari....
Poi a quanto pare qui non si può raccontare una bella esperienza, una bella energia, la stima per una persona (come di logica vorrebbe il titolo di questo forum) senza essere derisi e a volte "aggrediti".
Perché?
Siamo diversi e questo è il bello della vita.
Perché se una persona ha trovato gioia e serenità anche grazie i corsi o la musica di Spoladore deve essere sempre denigrata, derisa e additata come una seguace, come una adepta ecc?
Perché?
Facciamo un po' di silenzio e proviamo a placare i toni per poi tornare serenamente qui a confrontarci ma anche a sorridere. Ci proviamo?
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da Spada il 18/12/2012 00:20:03
Raffaella chiedi di chiudere questo forum per "calunnie, minacce, per superamento dei limiti della decenza e della legalità". Quasi cado dalla sedia dal ridere: ma che ti fumi? Chi ha calunniato cosa? Non hai argomenti, non hai niente. Ti ho già detto che qui perdi tempo, non riesci a dialogare, biascichi solo accuse di invidia e calunnia perchè la tua mente non può accettare di perdere la sua àncora in spoladore: vai al concerto, prenditi questo placebo, continua a farti indirizzare nella tua vita. Non hai la maturità (in realtà nessuno dei seguaci come te) per discernere serenamente luci ed ombre di una figura che evidentemente, ti acchiappa molto. O che ti ha acchiappata?
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da Raffaella il 17/12/2012 23:26:51
In quella riga non è stato scritto PERSONAGGIO ma INDIVIDUO. Non sono scema.
Comunque continuate a giustificare tutto e tutti. Bravi.
Rinnovo il mio invito a chiudere codesto forum, che evidentemente ha oltrepassato i limiti della decenza e della legalità
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da chi non ha perso ancora il 17/12/2012 23:01:30

...buon senso.
Spetta ad Arianna, se lo ritene opportuno,chiarire la sua affermazione compreso il testo tra parentesi, ma non possso evitare di intervenire ora con la seguente considerazione:
un lettore che cerchi di porsi come osservatore equidistante, nel leggere questi ultimi interventi non potrebbe mai cadere nell'errore interpretativo traducendo (se ancora sopravvive)con "minaccia di morte".
E' evidente, se ci si stacca dalla veemenza emotiva del contesto,che il sopravvivere è legato all'individuo quale personaggio creato ed autoalimentato attraverso se stesso e gli altri. Nessuna invidia per il personaggio... si legge alla riga sottostante; ad ognuno la libertà di vedere vivo Henry Jekyll oppure Edward Hyde.
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da Raffaella il 17/12/2012 22:27:26
...pazzesco e inaudito...
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da Raffaella il 17/12/2012 22:26:05
"non si preoccupi vanamente per la conoscenza dell'attività,ma per l'individuo (se ancora sopravvive) che c’è dietro quell’attività..."
E questa cos'è? Una "minaccia di morte"?
Vergognatevi.
Visti i toni e le continue calunnie e minaccie chiedo formalmente al gestore di chiudere immediatamente questo forum
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da Arianna per RAFFAELLA il 16/12/2012 13:22:34


per Raffaella(16/12/12)
-il bello e il brutto non esistono, appartengono al frasario tipico dell'osservatore distratto o superficiale
-per chi non si maschera sistematicamente, lo smascheramento non è mai motivo di clamore
-non si preoccupi vanamente per la conoscenzadell'attività,ma per l'individuo(se ancora sopravvive) che c’è dietro quell’attività
-nessuna invidia per il personaggio, né per l’attività e risonanza apparente nè per il doversi travestirsi a lutto a vita
-come si può voler abbracciare veramente qualcosa o qualcuno che non si conosce , nè si intende conoscere, ma solo etichettare con il clichè dell’arroganza e pregiudizio, scadendo così nell'ipocrisia ed inganno?
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da Giordano @ Raffaella il 16/12/2012 12:21:46



@ signorina Raffaella :Come si può provare invidia per lo status di indetereminata sospensione ma che ormai, tra le righe, si intuisce sospetto e di comodo da parte di un “prete” che tra un concerto da star , una conferenza blindata ad una sola voce, varie “sedute” “terapeutiche” condotte secondo le deo-ontologiche modalità descritte in “Sex and Vatican” , non trova il tempo per presentarsi ad un tribunale o motivare il diniego, costringe per anni una (e magari anche più di una)donna a passare per ciò che non è dopo averla indotta a chissà quale solitudine ed umiliazione, trascina i collaboratori verso comportamenti complici profondamente squalificanti nei confronti degli stessi, dell'immagine della sua azienda e dei clienti così palesemente in contraddizione con l'evidenza dei fatti ormai emergenti?

E’ questo che fa un profeta, un ministro di dio, uno che fa credere di riferirsi così tanto al figlio del suo dio, un uomo che cerca di essere giusto o semplicemente onesto e trasparente?
Risponda oppure se ne resti un po’ in silenzio a meditare e ri-vagliare i contenuti delle sue ripetitive e prevdeibili repliche e ciò che ostinatamente gliele fa muovere

(fonte "Gazzettino" 03/03/2010 )“[...]L’avvocato ha spedito nei giorni scorsi due raccomandate, indirizzate al scaerdote, per comunicargli la citazione. Una delle due, quella che era stata spedita alla casa discografica di Vigonza, dove sembra il prete abiti attualmente, è tornata indietro. Il destinatario è risultato "sconosciuto". Che alla casa discografica il destinatario sia uno sconosciuto sembra essere abbastanza improbabile. Però, la raccomandata è stata respinta. Dell’altra raccomandata, indirizzata a quella che dovrebbe essere ancora la sua residenza ufficiale, non è ancora stata recapitata la ricevuta di ritorno…”
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da Raffaella il 16/12/2012 01:12:17
..e il bello sapete qual è?
Che leggendo ognuno di voi, vi smascherate clamorosamente da soli.
Nei vostri interventi c'è una conoscenza talmente precisa dell'attività del Donpa e della Usiogope che ...lasciamo perdere.
Ciao a tutti!
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da Raffaella il 16/12/2012 01:09:18
Evvaiiiiiiiiii
Cari i miei invidiosi che saranno tutti presenti al 23!
Vi abbraccio tutti quanti!!!
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da 15/15/2012 il 15/12/2012 19:00:36
don mercedes, uno di noi

"Sospeso e poi ridotto allo stato laicale per "gravissimi comportamenti personali": il religioso di rema soprannominato 'il prete in Mercedes' . Sulla decisione vige il più stretto riserbo,ma all'origine del durissimo provvedimento potrebbero esserci i 'delicta graviora'
Dopo aver lasciato all'improvviso la sua parrocchia senza dare spiegazioni, qualche anno prima, il sacerdote era letteralmente sparito. Appassionato di auto di grossa cilindrata - da cui il soprannome - e 'chiacchierato' per una spiccata propensione per gli affari materiali e terreni, ha sempre avuto grande ascendente sui fedeli, ancora oggi increduli, grazie all'innato carisma. E proprio in questi giorni, combinazione, è uscito in libreria il suo nuovo libro: l'ultima mossa di marketing di un uomo che ha anteposto i beni secolari ai valori della fede? "
("Il Giorno 12 12 12)
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da Barbablù il 15/12/2012 11:16:53
Le stanze del castello di sabbia

l’anaffettività coatta cui sono costretti i preti comporta spesso una compensazione che induce a dipendenze che lo stesso soggetto farà difficoltà a riconoscere perchè insconsiamente le ritiene giustificate e perdonabili:alcolismo, abuso di potere, attaccamento al denaro , dongiovannismo . E - anche se secondo i diversi esperti più che una debolezza va considerata una patologia o crimine - la pedofilia predatoria che è indicatoria di una personalità immatura, ma anche della reificazione e poi impulso sadico o pervertito verso la persona fragile, il bambino (o la bambina) e la donna (o ancor peggio ragazzina inesperta) in cui il sacerdote dovrebbe invece vedere e onorare gesù (bambino) o sua madre delle sue ricorrenti ...preghiere
RISPONDI AL COMMENTO

Pagine: 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20
21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40
41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60
61  62  63  64  65  66  




Siti cattolici


Dominio registrato da NOI Ass. "Don Giuseppe Zanettin" - C.F. 95020560249 - Copyright - Privacy