Campiglia.IT
MARTEDÌ 7 FEBBRAIO 2023 | 57 visitatori on-line | VISITE DAL 3 OTTOBRE 2002: 398008


ico_ristorante.gif
 DOVE MANGIARE
 E ALLOGGIARE


Benvenuto su Campiglia.IT
Se non conosci il nostro paese, ti suggeriamo di iniziare la visita dalla sezione comune oppure dalla sezione parrocchia.
COMUNE | PARROCCHIA
FORUM

L'utilizzo del forum implica la lettura integrale dell'informativa art. 13 "Codice in materia di protezione dei dati personali" e la sua accettazione.

Argomento proposto da grezzo
Ultimo commento inserito il 15/07/2021 19:25:32 - 989 risposte al forum
Amici di donPa e C.
Credo sia giunto il momento, e spero lo troviate equo, di riunire qui tutte le voci sparse nei vari forum, gruppi, articoli, in sostegno dell’ uomo tanto condannato e contestato per aver negato riconoscimento (non quello legale) ad un figlio presunto.
Trovo che i numerosi tentativi di "far parlare" anche l'altra faccia della medaglia, e di restituire dignità a chi, tanto calpestato e umiliato, è costretto a negarsi e a vivere nel silenzio la sua dolorosa "battaglia", e tutto per non aver aperto il cuore proprio in questo forum, vadano accolti e riuniti sotto un'unica voce, quella dei semplici, dei più piccoli, di coloro che sperano, di coloro che amano, lontano dai riflettori e dalle telecamere.
Io non so se il donpa fosse davvero il padre di quel piccolo o qualcuno che è a lui molto vicino, ma mi piace pensare di dedicare loro uno spazio di rinascita...grazie a chi vorrà accogliere questo invito e contribuire a sollevare gli animi di chi, ormai senza voce, aspetta ancora un cenno, una parola, una carezza.
INSERSCI IL TUO COMMENTO

INSERISCI IL TUO COMMENTO
Codice di verifica: 46382
Inserisci codice di verifica: 

Autore: 


Ho preso visione ed accetto il regolamento del forum esposto alla pagina Forum

  
Risposta inserita da matteo 14-23 il 26/10/2012 13:49:05


una srl, pur usando un prestanome, punta sempre a monetizzare l'attività dei propri soci .o non sarebbe una società di capitali. un evento in una location tutt'altro che intima a ridosso del natale sarà per vendere qualcosa e comunicare un messaggio ai tanti di noi che applaudiranno e lo faranno proprio. evidentemente abbiamo ancora bisogno di condividere consensi , scelte , messaggi altrui e sapere che il mondo del "noi" approva.
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da mr&mrs magoo per ochetto il 24/10/2012 13:56:43
" blind are"

Probabilmente c’è libro da promuovere, un ‘immagine da riaccreditare, l’associazione succedanea da movimentare
Ma più cutela nell'etichettare come "mega" un evento
Qui sempre più spesso fanno più clamore eventi e personaggi tutt'altro che grandi e sono confinati o rimandati nell'ombra eventi e persone tutt'altro che piccoli

La storia insegna, l’uomo dimentica volentieri ed alla donna alcuni maestri vogliono strappare pure la capacità del ricordare

RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da oceano per Ochetto il 24/10/2012 04:04:06
navigatori ...satellitari

se "approda" come dici, in qualche modo cio' di cui parli ha a che fare con il mare .. o la navigazione. attenzione all'acqua in questo periodo. dalle ns parti si dice "promessa da marinaio" x invitare i terrestri ad essere vigili. si dice anche che i marinai "hanno una donna in ogni porto" per segnalare una certa tendenza alla scarsa fede o fedeltà. uomo (e donna) avvisato...
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da alessìa il 23/10/2012 21:36:47
Sul film "moglie del prete" e "segnalazione"

In sostegno al contributo di Crisitan e Oscar aggiungo che “la moglie del prete” (non a caso post concilio ) è stato stroncato per l’impronta apparentemente anti-clericale. In realtà l’ironico regista e acuti preparati sceneggiatori offrono di prassi un’ analisi graffiante della psicologia di alcuni tipi umani. Tra questi il prete e sua apparente influenza , ma totale effettiva subordinazione a politica, costume, cultura decadente e spesso indecente frustrata vocazione

Nel film i preti che si divertono a coppie sulle montagne russe mentre il prete e la compagna impattano con la pietrificazione della gerarchia non sono protagonisti irrilevanti sulla scena di un preannunciato dramma.

L’amore , il corpo dell’altro, una possibile paternità vissuta con leggerezza, la propria credibilità e dignità umana Tutto questo e chissàcos'altro barattato per qualcosa che, se nella realtà sopravvive a stento per comodo e vantaggio di alcuni, non vale un briciolo dell’eternità di tutti gli Altri

RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da cristian & simo il 23/10/2012 20:24:21

segnalazione

Era approdato anche nel veneto ex religiosissimo oggi ex modello di economia uno spettacolo ispirato al libro-denuncia di don Bellina sui seminari degli anni 60-70 e fatto presto ritirare dalle librerie perché scomodo.
Riflessione di don Bellina “In un convegno su Auschwitz la domanda sulla bocca di tutti è sempre: “Dov’era Dio?”. Qualcuno ha rovesciato la questione “Dov’era l’uomo?”. Non voglio chiudere il mio diario sulle educazione in seminario in maniera drastica Perché in seminario Dio c’era. Anche troppo e a volte a sproposito”

Secondo noi due dove c’è attenzione per l’uomo (senza dimenticare la donna e i bambini) dio c’è sempre. Ma non s empre vale il contrario
Ed infatti :dove c’è attenzione per dio non è scontato ci sia sempre sufficiente attenzione per l’uomo e soprattutto rispettosa della donna e i bambini. Quasi di più per l’acqua sporca e contaminata . O forse no. Nemmeno più per quella
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da LOMANIA il 22/10/2012 19:54:07
"MICRO"

per ochetto:
se si tratta di un MEGA concerto
probabilmente verrà MEGA pubblicizzato
da un MEGA ufficio stampa tramite una MEGA campagna stampa
e MEGA lamcio sui vari siti satelliti come per tradizione accade per i grandi eventi
non credo sia in questo sito/forum di tutt'altra area geografica che puoi trovare le info che cerchi o promuovi
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da ochetto il 22/10/2012 13:43:42
People in Praise approda il 23 dicembre come LIVE in un mega concerto a Conegliano... sapete di cosa si tratta ?
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da abbondio il 21/10/2012 23:38:30
la frase era:
"i preti si divertono ...sulle giostre"
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da abbondio il 21/10/2012 23:37:10
Belle le ambientazioni del film "priest's wife" nella padova anni 70!memorabile la scena di lei che lotta x la dispensa , lui che teme le reazioni degli altri mentre i preti si divertono sulle
Molto pionieristico e ...attuale il prete anziano che suggerisce a mastroianni di mantenere la relazione clandestina . e per distrarlo lo fa promuovere vescovo da madre chiesa così da far dimenticare al prete-peter-pan la donna e il figlio appena concepito
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da a. per déjà vu il 17/10/2012 21:53:06


si,...incarnazione,morte, discesa tri-partita negli inferi
utili a liberarci dalla morte e ri-generazione dall'alto
sono possibili spesso nella nostra vita
Secondo me quanto sintetizzato
nei vari tentativi di riscrivere il vangelo
( destinato alla nostra
parte di umanità più ilica-psichica)
unisce insegnamenti nascosti
rivolti ad personam
uniti al tentativo estremo di raccontare,
usando l'espediente pedagogico della personificazione,
cosa accade a chi cerca di muoversi
nel mondo con caratteristiche di cui il mondo
ha urgente necessità per vivere,
ma che il mondo stesso e la sua parte più prepotente,seducente, ostinata e resistente al
richiamo del Vero Spirito
, pur leggendo e recitando quel vangelo,
continua a rifiutare
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da braille il 17/10/2012 20:21:04


grazie anche a chi , sganciato da gruppi, associazioni e religioni, non appartenendo e niente e nessuno,libero dai limiti che essi imprimono, vede l'invisibile immanifesto ,anticipandocene sfumature e contorni
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da arianna per don Paolo il 16/10/2012 14:41:07
BENE DIRE

LA traduzione che finora più avvince e conduce a ritenere che la sequenza "padre nostro" sia
altro rispetto ad un’ invocazione, richiesta, mantra, formula, distintivo di riconoscimento o di aggregazione e che non ne banalizza il contenuto riconducendolo alle consuete traduzioni ed interpretazioni , deriva da una lettura di diversa speciazione in cui, ad esempio , “nostro” “cielo” “oggi” “pane”+ “quotidiano”
“rimettere” (e non quindi l'inflazionato “ perdonare”) assumono un significato che rimanda oltre a ciò che normalmente si associa a questi termini .
E si distanzia anche dalla traduzione personalistica da lei pubblicata nel suo sito (09 ottobre ‘12)

Grazie ! allora al servizio di ciò/chi con instancabile professionalità, intuizione , bontà e pazienza gratuite ridona la vista a chi pensava di saper vedere . E con divertita ironia , di presunzione in errore invita a scoprire sempre il limite di cio che c’è già per andare verso quello che nn c’è più o non ancora
E anziché continuamente fingere di ri-velare, ironizzando e sorridendo delicatamente s-vela
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da Alessìa il 15/10/2012 20:31:00
per don Paolo

Nel brano del vangelo Luca 11 , 5 – 13 che lei ha riportato recentemente nel suo sito ,traduce “Ebbene, io vi dico: … 10 …11 Quale padre tra voi, se il figlio gli chiede un pesce, gli darà una serpe al posto del pesce? 12 O se gli chiede un uovo, gli darà uno scorpione? 13 Se voi dunque, che siete cattivi, sapete dare cose buone ai vostri figli, quanto più il Padre vostro del cielo darà lo Spirito Santo a quelli che glielo chiedono!»

Chiedo:Ma se , sovvertendo l’esempio riportato nel vangelo citato, nella realtà un padre inizia ad offrire “serpi e scorpioni” al figlio che gli sta chiedendo “ pesce e uova” ( e non solo occasionalmente o per temporanea incapacità, ma per abitudine consolidata) il Padre del cielo cosa dovrà mettersi allora altrettanto realmente a dare?
Un Dio, immaginato nella cultura ebraica come un genitore che manifesta l’aspetto della severità e rigore alternato a quello dell’accondiscendenza e misericordia e cui toccherà far leva di più sul primo aspetto, cosa donerà allora in –vece o insieme allo Spirito ?
E’ davvero chiaro a tutti o ancora tutto da chiarire cosa si intende per "Spirito Santo" “da donare “ a quelli che glielo chiedono?

Grazie
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da Coscienza di Xeno il 11/10/2012 18:48:34


(sul parlare tanto di "Gesù")

Quando di qualcosa si pensa di sapere molto
(in verità la presunzione non è conoscenza),
Quando di tale cosa si ha poco reale rispetto
Quando a questa "cosa" si vuol togliere potenza e mistero lo si fa attraverso la troppa retorica
E' la sorte toccata a parole come "amore" "felicità" "democrazia" di cui si è detto e scritto di tutto al punto da non sapere più cosa sono e come si fanno
RISPONDI AL COMMENTO

Risposta inserita da déjà vu per Abbondio e Beppone il 11/10/2012 13:48:23



Questo parlarne con insistenza , per professione
(più che per fede) o per incantare le folle
equivale a TRADIRLO un'altra volta ?
Questo fingere di volergli assomigliare,
spingendo solo gli altri a farlo
equivale a CERCARE di FARLO MORIRE un'altra volta ?
RISPONDI AL COMMENTO

Pagine: 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20
21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40
41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60
61  62  63  64  65  66  




Siti cattolici


Dominio registrato da NOI Ass. "Don Giuseppe Zanettin" - C.F. 95020560249 - Copyright - Privacy